CosmopOlitan Gallery

CosmopOlitan gallery

Genk, Belgium
Architetto: 
Buro B
Fotografo : 
Serge Brison

L’edificio P8 a Genk, progettato dal famoso architetto Mario Botta, ospita la CosmOpolitan gallery.

Questa galleria d’arte è stata fondata nel 2013, con l’ambizione di rappresentare e promuovere le opere d’arte, nonché i concetti di Koen Vanmechelen. I fondatori, Yannick Nijs e Luc Vrielinck, avevano l’intenzione di creare una piattaforma che permettesse loro di organizzare delle mostre e di fornire spunti di prima mano sull’affascinante mondo dell’artista. Inoltre, la galleria rappresenta anche un punto di vendita commerciale, che offre un accesso diretto all’artista e al suo studio.

Tra gli artisti contemporanei belgi, Koen Vanmechelen è sicuramente una tra le figure più prolifiche ed eminenti. Al centro della sua opera ampia e innovativa vi è il concetto di diversità bio-culturale. Vanmechelen si è guadagnato il plauso del pubblico mondiale con il suo Cosmopolitan Chicken Project, un’impresa di livello internazionale che consiste nell’incrociare tra loro specie di galli e galline nazionali, in cerca di un pollo ibrido o cosmopolita. Questo super bastardo porterebbe in teoria tutti i geni di tutte le razze di galli e galline del pianeta. Parallelamente al progetto CCP, Vanmechelen porta avanti altri progetti, tra cui il CosmoGolem, The Walking Egg e The Cosmopolitan Chicken Research Project. L’opera di questo artista è una ricerca e un’ode alla bellezza della diversità e dell’ibridità della vita.

La galleria è interamente illuminata da lampade del tipo Erubo on-Track, sparse in più profili collocati sul soffitto in una disposizione in parallelo.

Prodotto utilizzato

Categoria

Prodotto utilizzato